BLEFAROPLASTICA

Che cos’è

La blefaroplastica è un intervento di chirurgia estetica che permette di migliorare l‘aspetto degli occhi.

A cosa serve

Serve per rimuovere la cute in eccesso sulle palpebre, per asportare le borse adipose sopra e sotto gli occhi, attenuare le rughe eventualmente presenti e correggere uno sguardo appesantito, stanco ed a volte anche triste. Talvolta può facilitare anche la vista e rendere l‘occhio meno affaticato.

Le incisioni

Le incisioni sono variabili a seconda del tipo di intervento ma comunque non lasciano, a distanza di poco tempo, segni visibili. Le cicatrici che residuano dopo l‘intervento sono infatti praticamente invisibili e non necessitano di essere camuffate dal trucco.

Visita e Programmazione Preoperatoria

Come per tutti gli interventi di chirurgia estetica, la programmazione del tipo di tecnica chirurgica deve tenere conto sia delle richieste del paziente che dell‘indicazione clinica. Sarà inoltre compito dello specialista scegliere il tipo di correzione da effettuare e decidere se associare eventualmente alla blefaroplastica altre tecniche per ottimizzarne il risultato.
Pertanto durante la visita preoperatoria si decideranno con i pazienti le correzioni e quindi gli obiettivi da raggiungere, in modo da poter realizzare le singole aspettative, mantenendo comunque le giuste proporzioni nel volto. Saranno valutate attentamente la cute palpebrale (elasticità, tono ed eventuale eccesso), le borse adipose sopra e sotto palpebrali, il tono muscolare, così come il taglio degli occhi. Questa fase permetterà di discutere con il chirurgo la tecnica operatoria in ogni singolo dettaglio, il decorso post operatorio precoce e tardivo in modo da giungere il più preparati ed informati possibile per affrontare l‘operazione. Il risultato finale raggiungibile, varia da paziente a paziente e, di conseguenza, anche la pianificazione dell‘intervento deve essere scrupolosamente personalizzata.

Il Disegno Preoperatorio

Prima di eseguire l‘intervento chirurgico il chirurgo in collaborazione con il paziente effettuerà un disegno che evidenzierà le zone di incisione prescelte e il paziente sarà informato su tutte le possibili varianti con i risultati corrispondenti nel suo caso prima di essere portato in sala operatoria.

L’Intervento

Per asportare l‘eccesso di pelle della palpebra superiore l‘incisione viene fatta nella piega che la palpebra stessa forma quando l‘occhio è in posizione aperta. Attraverso questo stesso accesso vengono rimosse anche le borse adipose superiori eventualmente presenti.

Per asportare le borse di grasso della palpebra inferiore l‘incisione può essere fatta:

  • all‘interno dell‘occhio, nella congiuntiva, quando si deve eliminare solo il tessuto adiposo della borsa sottopalpebrale (TECNICA TRANSCONGIUNTIVALE)
  • al di sotto delle ciglia palpebrali inferiori quando deve essere asportata anche la pelle in eccesso.

I punti di sutura vengono rimossi dopo tre-cinque giorni dall‘intervento chirurgico. Per modificare la forma dell‘occhio, allungarlo, ed ottenere il così detto occhio a mandorla si associa all‘intervento di blefaroplastica una specifica manovra chirurgica definita cantopessi che consiste nella sospensione dell‘angolo esterno dell‘occhio nella posizione desiderata.
Spesso nelle persone molto giovani o molto magre, per attenuare le occhiaie o un aspetto eccessivamente incavato dell‘occhio il lipofilling può rappresentare una valida soluzione. Questa tecnica prevede il reimpianto mediante piccole iniezioni, di modiche quantità di tessuto adiposo prelevato da una zona donatrice dello stesso paziente. La palpebra inferiore viene così resa nuovamente turgida, l‘occhio appare meno infossato e con un aspetto decisamente più giovanile.

Il Decorso Post Operatorio

Il decorso e, in modo particolare, il dolore postoperatorio sono spesso la maggior preoccupazione per i pazienti, per questo motivo abbiamo messo a punto un protocollo antidolorifico in collaborazione con lo staff anestesiologico per fornire ai pazienti il miglior comfort e il più rapido recupero possibili.

  • Precoce: dopo l‘intervento ogni paziente sarà assistito dallo staff medico per rendere migliore possibile il decorso postoperatorio e il controllo del dolore, in questa fase il paziente dovrà mantenere la testa rialzata su due cuscini e degli impacchi freddi anche per limitare il gonfiore e l‘insorgenza di ematomi.
  • Tardivo: durante la degenza è difficilmente presente dolore. In questa fase sono spesso presenti ematomi che possono essere nascosti da normalissimi occhiali da sole. La loro durata è variabile; generalmente scompaiono dopo una settimana. Già dopo i primi sette giorni è possibile truccarsi e quindi tornare alle normali abitudini di vita.

Si consiglia invece di sospendere l‘attività sportiva solo nella prima settimana.

I Controlli a Distanza

È nostra abitudine controllare nel tempo i nostri pazienti, con cadenza mensile per il primo trimestre e con cadenza trimestrale fino all‘anno. Successivamente consigliamo ai nostri pazienti di venirci a trovare con cadenza annuale.

Il Momento più giusto per fare l’Intervento

Non esiste un periodo particolare nella vita in cui è più indicato effettuare l‘intervento. È consigliabile affrontare l‘intervento di blefaroplastica quando se ne ravvisi la necessità clinica, nonché quando l‘intervento diventa una necessità individuale. Non esistono peraltro limiti di età.

Complicanze

Pur trattandosi di un intervento semplice è assolutamente necessario rivolgersi a specialisti che operano continuativamente ed esclusivamente nel settore ed in strutture ben attrezzate ed autorizzate.

La blefaroplastica è un intervento il cui risultato è generalmente entusiasmante e duraturo nel tempo ma, come ricordo sempre ai pazienti, la Chirurgia Estetica è in grado di cambiare una certa condizione anatomica tipica di un‘età più giovane o di un senso estetico migliore, o di fare ritornare indietro nel tempo, ma non di bloccarne il passaggio, per cui con il trascorrere degli anni riprende il normale processo di invecchiamento della pelle.

La Vista

Nella nostra equipe disponiamo anche della preziosa collaborazione di uno specialista oculista che effettuerà una valutazione preoperatoria meticolosa della vista, sia per ottimizzare i risultati dell‘intervento che per garantirne la massima sicurezza.

Caratteristiche Intervento

Durata dell’Intervento
L‘intervento dura 1 a 2 ore è generalmente eseguito in regime di Day Hospital per cui non è necessario trascorrere notti in ospedale.

L’Anestesia
L‘intervento viene eseguito in anestesia locale anche se, per garantire il massimo comfort al paziente viene abitualmente associata una leggera sedazione. La collaborazione multidisciplinare del nostro centro conta infatti sulla partecipazione di più figure professionali, come l‘anestesista, che oltre a rendere più confortevole possibile l‘intervento ne garantisce la massima sicurezza.

La medicazione
La medicazione è molto contenuta, gli occhi non vengono bendati ed il paziente può vedere fin da subito. L‘uso di semplici occhiali da sole permetterà di tornare fin dal giorno successivo alle normali abitudini di vita come guidare ed uscire.

RICHIEDI INFORMAZIONI

Nome

Indirizzo email

Oggetto

Richiesta