GINECOMASTIA

Che cos’è

La Ginecomastia è una condizione clinica in cui la regione mammaria di un maschio appare particolarmente pronunciata tanto da assume la conformazione tipica delle femmine. Talvolta può essere talmente grave da identificare mammelle di grosse dimensioni. Nella ginecomastia la mammella può essere costituita prevalentemente da ghiandola (ginecomastia vera), da grasso (ginecomastia falsa) o, come spesso accade, avere una duplice componente sia ghiandolare che adiposa insieme (ginecomastia mista). Può riconoscere anche cause ormonali.

La ginecomastia non rappresenta solo una problematica estetica che comunque è fonte i grosso imbarazzo per i pazienti sia giovani che meno giovani, ma rappresenta una vera e propria condizione patologica. Infatti aumenta la probabilità che la ghiandola mammaria possa ammalarsi. Da queste importanti considerazioni deriva l‘esigenza sia di una asportazione chirurgica radicale in tutte le sue componenti che di un risultato esteticamente bello.

A cosa serve

Serve per ridurre la mammella maschile. Lo scopo del trattamento deve comunque tenere presente sia l‘esigenza di asportare radicalmente la ghiandola che migliorare l‘aspetto estetico del seno riducendolo, sollevandolo quando necessario, donandogli una forma più gradevole con un aspetto decisamente maschile ma anche migliore, più scolpito, più armonico e più giovanile.

Riduzione del seno maschile

L‘intervento chirurgico correttivo per ridurre un seno maschile varia a seconda dei casi.

  • Nei casi in cui è prevalente la componente ghiandolare è necessaria l‘asportazione chirurgica (adenectomia sottocutanea).
  • Nei casi in cui il la ginecomastia è per lo più costituita da grasso può essere risolta mediante una liposuzione.
  • Nei casi di ginecomastia mista è solitamente necessario prima intervenire con l‘asportazione chirurgica (adenectomia) e successivamente rimodellare l‘intera regione mediante la liposuzione.

Le incisioni

Le incisioni cutanee variano a seconda della tecnica utilizzata che verrà discussa nei dettagli con il paziente nel corso della visita preliminare. Possono anche limitarsi solo intorno alla parte inferiore dell‘areola, in questo caso le cicatrici residue diverranno praticamente invisibili in poco tempo.

Visita e Programmazione Preoperatoria

Come per tutti gli interventi di chirurgia estetica, la programmazione del tipo di tecnica chirurgica deve tenere conto sia delle richieste del paziente che dell‘indicazione clinica. Sarà inoltre compito dello specialista scegliere il tipo di correzione da effettuare e decidere se associare eventualmente all‘asportazione ghiandolare (adenectomia) altre tecniche come la liposuzione, per ottimizzarne il risultato.
Pertanto durante la visita preoperatoria si sceglierà con il paziente il piano terapeutico più indicato al fin di ottenere un risultato più conforme possibile alla propria struttura toracica e soddisfare così le singole aspettative. Questa fase permetterà di discutere con il chirurgo la tecnica operatoria più adatta in base alle scelte fin qui fatte. Il risultato finale raggiungibile, varia da paziente a paziente e, di conseguenza, anche la pianificazione dell‘intervento deve essere scrupolosamente personalizzata.

Il Disegno Pre Operatorio

Prima di eseguire l‘intervento chirurgico il chirurgo in collaborazione con il paziente effettuerà un disegno che evidenzierà le zone da trattare e le incisione prescelte. Saranno anche scattate delle fotografie preoperatorie a cui successivamente saranno affiancati i controlli fotografici postoperatori.

L’Intervento Chirurgico

Mediante le incisioni concordate si asporta il tessuto mammario adiposo e ghiandolare nella sua interezza che viene peraltro inviato per essere esaminato. L‘intera regione mammaria (compresa la componente sottoascellare) viene poi solitamente rimodellata mediante liposcultura per ottenere la forma ed il volume desiderati, ottimizzandone il risultato.

Il Decorso Post Operatorio

Il decorso e, in modo particolare, il dolore postoperatorio sono spesso la maggior preoccupazione per i pazienti, per questo motivo abbiamo messo a punto un protocollo antidolorifico in collaborazione con lo staff anestesiologico per fornire ai pazienti il miglior comfort e il più rapido recupero possibili.

  • Precoce: dopo l‘intervento ogni paziente sarà assistito dallo staff medico per valutare al meglio il decorso postoperatorio e il controllo del dolore, in questa fase il paziente non dovrà effettuare movimenti energici con le braccia. La sera stessa potrà tornare a casa ed il giorno successivo riprendere le normali abitudini di vita.
  • Tardivo: durante la degenza può esserci fastidio o lieve dolore per un giorno. Questo disturbo risponde bene alla maggior parte dei comuni antidolorifici. I punti che chiudono la ferita si chiuderanno approssimativamente in sette dieci giorni.

Si consiglia invece di sospendere l‘attività sportiva per due settimane.

Se sei un forte fumatore, è consigliato ridurre il numero di sigarette poiché il tabacco contribuisce a una cattiva cicatrizzazione e circolazione sanguinea, aumentando la possibilità di complicazioni.

I Controlli a Distanza

È nostra abitudine controllare nel tempo i nostri pazienti, approssimativamente con cadenza mensile per il primo trimestre e con cadenza trimestrale fino all‘anno.

Il Momento più giusto per fare l’Intervento

Non esiste un periodo particolare nella vita di un uomo in cui è più indicato effettuare l‘intervento.
Nel caso in cui sono presenti gravi asimmetrie o gravi malformazioni è sempre consigliato intervenire tempestivamente, anche per evitare effetti negativi sulla propria vita sociale. In ogni modo non prima del compimento del 16°- 17° anno di età, o, in tutti gli altri casi quando l‘intervento diventa una necessità individuale.

Complicanze

Pur trattandosi di un intervento oramai divenuto routinario è assolutamente necessario rivolgersi a specialisti che operano continuativamente ed esclusivamente nel settore ed in strutture ben attrezzate ed autorizzate.

L’Alimentazione

Quando il seno abbondante di un uomo si associa anche ad un eccesso di peso la nostra equipe dispone della preziosa collaborazione di un medico nutrizionista che saprà fornire le giuste indicazioni alimentari sia per aiutare, velocizzare la guarigione che per raggiungere e mantenere il peso ideale.

Caratteristiche Intervento

L’Anestesia
Per venire incontro alle esigenze dei nostri pazienti abbiamo messo a punto con il nostro staff di specialisti anestesisti protocolli anestesiologici sofisticati che ci consentono generalmente di effettuare l‘intervento in anestesia locale con sedazione senza recare il minimo disagio ai pazienti che, grazie a periodi di guarigione estremamente brevi possono rapidamente tornare nel loro contesto sociale privi di disagio.
L‘intervento viene quindi svolto in regime di Day Hospital ed il paziente può fare ritorno a casa già in serata.

La medicazione
Al termine dell‘intervento viene applicato un canottiera compressiva, molto confortevole, rimossa a seconda dei casi dopo 7 -15 giorni.
Questo tipo di medicazione è stata scelta dalla nostra equipe oltre che per l‘omogeneità della compressione esercitata anche per la sua assoluta invisibilità al di sotto di una normalissima camicia. Non reca quindi alcun imbarazzo o impedimento ai pazienti che possono tornare fin da subito alla loro vita sociale e lavorativa.
Grazie all‘impiego di fili riassorbibili la rimozione dei punti di sutura non è necessaria.

RICHIEDI INFORMAZIONI

Nome

Indirizzo email

Oggetto

Richiesta